Confcommercio: “Consumi in calo e destinati a peggiorare”

L’ultima ricerca di Confcommercio evidenzia come l’Italia abbia un calo dei consumi: l’associazione ha calcolato le previsioni per novembre. A settembre c’era stato un aumento dell’1.1% dei consumi, un aumento che aveva fatto ben sperare: si pensava che gli ultimi mesi dell’anno potevano essere trainati dal dato positivo di settembre, non è così. Infatti già confrontando il dato di settembre, con quello di agosto 2011 (il mese precedente), si poteva notare la contrazione dei consumi dello 0.1%. Una contrazione che a detta della Confcommercio, “evidenzia il probabile esaurimento della fase di recupero dei consumi delle famiglie che aveva raggiunto il picco nei mesi estivi del 2011”. Confcommercio spiega che a questo punto, la tenuta di spesa delle famiglie italiane, possa modificare in senso negativo per i prossimi mesi. Peggiorano infatti alcuni valori, come il consumo alimentare o gli acquisti di abbigliamento e calzature, al contrario la spesa per beni e servizi per le telecomunicazioni è in netto aumento. Il mese di novembre farà segnare – spiegano da Confcommercio – un aumento dello 0.1% per quanto riguarda l’indice dei prezzi al consumo, stabilizzando il valore a quota 3.4%, anche a causa dell’IVA che nel mese scorso è aumentata, facendo di fatto aumentare diverse categorie di prodotti.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*