Confesercenti, Venturi: “Basta fare cassa spolpando le imprese”

confesercentiSi è tenuta nei giorni scorsi l’annuale assemblea di Confesercenti. A presiderla, come di consueto, il presidente di Confesercenti Marco Venturi. “Tra la fine del 2013 e l’inizio di quest’anno la crisi si sta trasformando in stagnazione. Siamo ancora nella palude. Un’Italia diversa è possibile. Per una vera ripresa vanno rimossi gli ostacoli che frenano la crescita” ha spiegato Venturi nel suo intervento. Sicuramente il passo più importante riguarda l’aspetto fiscale in Italia. Il presidente di Confesercenti  è stato abbastanza chiaro: “Basta fare cassa spolpando le imprese”. Un grido d’allarme, perchè la crisi, abbinata all’inasprimento del Fisco, sta mettendo in ginocchio diverse imprese. Basti pensare che nei primi mesi del 2014, sono state chiuse 53.037 imprese: al netto dell’apertura delle nuove imprese, il saldo passivo è di 20.807 unità. Il presidente di Confesercenti ha comunque sottolineato gli sforzi del governo per cambiare passo: il governo Renzi sta apportando alcune misure interessanti, come quella del bonus fiscale, oltre al taglio dell’Irap e al Dl lavoro. E proprio a proposito del Dl lavoro, Venturi ha accolto con soddisfazione questa novità. “I sindacati dicono che creerà precarietà, ma non è così: anzi riteniamo che avrà un effetto positivo sulle assunzioni. Anche se questo decreto non sarà sufficiente a farci ripartire”, ha commentato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*