MisterCupido.com
  



Confindustria: “Mercato del lavoro italiano in deterioramento”

I dati elaborati dal centro studi di Confindustria non sono per nulla positivi: lo studio realizzato dall’associazione degli imprenditori, infatti calcola alcuni dati relativi al mondo del lavoro in Italia ed alla produzione. I dati sul mondo del lavoro, già presentati nelle scorse settimane dall’Istat, avevano parlato di una condizione davvero pessima: la disoccupazione è sopra il 9% e la disocuppazione giovanile è in netto aumento, con un giovane su tre che è attualmente disoccupato.“La brusca impennata della disoccupazione italiana proseguirà perché permarranno le condizioni che l’hanno causata: perdite di posti di lavoro che si coniugano alla maggiore ricerca di impiego per compensare la caduta del reddito reale” si legge nel documento del Centro studi di Confindustria (Csc), che elabora una analisi mensile. Il mercato del lavoro in Italia è in deterioramento: Confindustria infatti conferma i dati sulla disoccupazione, a febbraio in crescita dello 0.2% rispetto a gennaio, toccando “il livello più elevato dal marzo 2001″. Il costo della vita spinge sempre più persone a cercare un impiego, ma le aziende, vittime della crisi, nei prossimi mesi potrebbero apportare nuove riduzioni di manodopera: è questo il pensiero del Centro studi di Confindustria, che spiega come a causa della recessione, molte aziende ritengano necessario ristrutturare il livello del personale.

Lascia un commento