Confindustria, Squinzi: “La Tasi mi sembra un’altra botta”

SquinziIl numero uno di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha commentato le ultime mosse del governo. L’occasione era la conferenza del Micam, la fiera delle calzature: Squinzi ha voluto dare fiducia al nuovo premier, Matteo Renzi. Secondo Squinzi, il nuovo premier sembra dimostrare una buona “potenza nel motore”, dunque c’è solo da attendere: Matteo Renzi sarà capace di dimostrare tutto il suo potenziale? Proprio per questo motivo, Squinzi è stato abbastanza chiaro: servono interventi incisivi in tempi brevi. Secondo punto trattato durante la conferenza, è la nuova Tasi: Squinzi non è per nulla contento di questa nuova tassa.”Ho visto i numeri, la Tasi mi sembra un’altra botta. Pare ancora una volta che si voglia aumentare il carico fiscale e recuperare risorse invece di ridurre i costi” spiega il presidente di Confindustria. Squinzi poi pressa su due temi molto importanti: il cuneo fiscale nel lavoro ed il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione.  “E’ necessario un intervento forte sul cuneo fiscale nel lavoro. L’emergenza lavoro è quella numero uno di cui si deve occupare questo governo da lì può venire occupazione”, sottolinea il numero di Confindustria, prima di dedicarsi al secondo tema caldo, i debiti della PA .“Il pagamento dei debiti della Pubblica amministrazione è una priorità.  Credo che il calo dei consumi interni derivi dalla crisi di liquidità delle imprese che si riversano sulle famiglie italiane” conclude Squinzi.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*