Consiglio dei Ministri, in arrivo nuova accisa sui carburanti?

Il Consiglio dei Ministri del Governo Monti è al lavoro per la riforma della Protezione Civile: per fornire più fondi a questo ente, Monti ha pensato ad una nuova accisa sui carburanti. Si tratta di un aumento di 5 centesimi al litro per la benzina, che possa permettere di gestire meglio le emergenze. In un primo momento, si era pensato anche ad una accisa sui messaggi cellulari, gli sms: 2 cent per ogni sms, prezzo che le compagnie avrebbero dovuto pagare al Governo, rifacendosi ovviamente sugli utenti. Ma al momento la parte relativa agli sms è stata accantonata. Certo è paradossale come il Governo, in un momento critico come questo, con il prezzo del carburante alle stelle, decida di inserire una nuova accisa: è questo il pensiero del Codacons, espresso per bocca del presidente Carlo Rienzi. “Disporre per legge il rincaro dei listini alla pompa, quando i prezzi hanno raggiunto livelli record che sfiorano i 2 euro al litro, e dopo una successione incredibile di nuove accise introdotte per finanziare qualsiasi cosa, avrebbe effetti disastrosi sui prezzi al dettaglio in tutti i settori, sui consumi delle famiglie e sulle tasche degli automobilisti, categoria sempre più spremuta come un limone” spiega Carlo Rienzi, presidente del Codacons, che definisce folle il provvedimento, promettendo di ricorrere in tutte le sedi per bloccarlo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*