Consiglio dei Ministri, rinviata l’Imu e novità per la Cig

Enrico LettaSi è tenuto il primo Consiglio dei Ministri del nuovo governo guidato da Enrico Letta. L’esecutivo si è riunito nei giorni scorsi, ponendo come obiettivi principali due temi: la cassa integrazione e la tassa sulla casa, l’Imu. In attesa della riforma programmata per fine agosto che riguarderà l’Imu e la Tares, il governo Letta decide di rinviare la rata di giugno relativa alla tassa sulla casa: il pagamento sarà sospeso fino a settembre, per tre mesi dunque. Una buona boccata d’ossigeno per tutti i possessori di una casa, ma anche per chi possiede un terreno agricolo o un fabbricato rurale. Importante anche la tematica lavorativa, relativa al fondo per la Cig ed i contratti di solidarietà  Il governo Letta ha infatti stanziato nuovi fondi per la cassa integrazione in deroga per le piccole imprese commerciali ed artigianali. E’ arrivato un miliardo di euro, che va ad aggiungersi al miliardo già in cassa, che permetterà di arrivare almeno all’autunno, quando poi saranno prese ulteriori decisioni in merito; vengono inoltre sbloccate le risorse per i contratti di solidarietà. Questi i provvedimenti principali del Consiglio dei Ministri guidato da Enrico Letta. “Un provvedimento urgente, che dà le prime risposte alle famiglie, alle imprese e al lavoro. Entro i prossimi 100 giorni, arriveranno ulteriori riforme, fatte con coperture certe, nell’ambito degli impegni di bilancio presi con Bruxelles. Puntiamo ad un calo della pressione fiscale per i cittadini con un occhio alle imprese”, ha concluso il presidente del Consiglio, Enrico Letta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*