Dalla Germania: “Uscita di Atene dall’Euro? Non sarebbe un dramma”

Nelle ultime ore, dalla Germania arriva una notizia molto importante. Il paese tedesco ha fatto capire, tramite il vicecancelliere tedesco e ministro dell’Economia, Philipp Roesler, di considerare una possibilità concreta l‘uscita della Grecia dall’Euro. Le parole di Roesler sono sembrate a tutti molto chiare: il ministro dell’Economia ha parlato prima al settimanale Der Spiegel, poi alla rete televisiva Ard. Roesler ha fatto capire che l’uscita della Grecia dall’Euro non sarebbe una tragedia: la situazione greca è molto difficile, Roesler non crede che i tagli drastici possano portare benefici, le misure di austerità apportate dal governo di Atene non riusciranno a sistemare i conti, fattore fondamentale per mantenere gli accordi con Unione Europea, Fondo Monetario Internazionale e Banca Centrale Europea. “Un’uscita della Grecia dall’eurozona non sarebbe un dramma, e io sono sempre più scettico sulle possibilità di Atene di riuscire a restarvi. Io sono più che scettico sulla possibilità che la Grecia ce la faccia, l’ipotesi di un’uscita della Grecia ha da tempo perduto il suo valore di notizia spaventosa. Se la Grecia non rispetta più gli impegni presi, allora non possono venire ulteriori aiuti e pagamenti” conclude Roesler. Alle porte c’è la restituzione della prima rata del prestito: 3.8 miliardi di euro che il governo di Atene deve restituire alla trojka entro il 20 agosto. Un ritardo in tal senso bloccherebbe futuri aiuti e potrebbe portare a conseguenze molto drastiche per la Grecia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*