Dash: mattinata difficile con perdite oltre il 5%

In linea con la tendenza di tutte le criptovalute mondiali, anche il prezzo Dash si muove al ribasso, oggi 22 febbraio 2018. Il cambio DASH/USD ha aperto la seduta a 684,9, scendendo poi fino al minimo di giornata di 645 dollari. A seguito di intense oscillazioni, il prezzo ha anche toccato, per pochissimo, il massimo di 718. Su base annua, la variazione è al 3.011,36%. Infatti, considerando le 52 settimane, il minimo e il massimo toccati sono rispettivamente di 22,3 e 1.575 dollari. Vendita consigliata per il breve periodo, mentre per il lungo termine rimane preferito l’acquisto. Neutralità sulle operazioni giornaliere.

Dash: la valuta verrà quotata su CoinBase nel 2018?

Il grande salto sembra possibile. Dash Coin è una criptovaluta open source peer-to-peer. Quasi del tutto simile alla modalità operativa di Bitcoin.

Dal suo lancio nel gennaio 2014, la moneta ha incontrato alcune difficoltà, cambiando nome 3 volte. Poi il boom, grazie alle sue funzionalità. La valuta è decentralizzata e utilizza Masterdones, PrivateSend e InstantSend per facilitare la transazioni. Tre funzioni che rendono la rete praticamente perfetta.

La recente storia promettente e gli alti livelli di velocità, privacy e sicurezza, hanno portato diversi esperti a presumere che, nel 2018, la valuta potrebbe debuttare su CoinBase.

La società californiana, esaminando la missione, la visione, la tecnologia, la credibilità e la capitalizzazione di mercato di Dash Coin, potrebbe rilevare i requisiti giusti per il grande salto.

Tra l’altro, un futuro migliore della moneta potrà essere garantito anche dal crollo di alcune dirette concorrenti.

In ultimo, l’ex DarkCoin può vantare, al momento, alcune partnership rilevanti. Come quella con HashChain, una nota azienda di tecnologia che certamente contribuirà a migliorare la piattaforma. Da menzionare anche che la stessa HashChain si è da poco fusa con NODE40, altro colosso del settore tecnologico.

Sono tantissimi, pertanto, gli investitori pronti a scommettere su Dash come asset altamente propizio per il 2018.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*