Dash: mattinata positiva

Torna ad apprezzarsi la criptovaluta Dash, dopo un paio di settimane particolarmente difficili. La coppia DASH/USD viene attualmente scambiata a 397 dollari. Sono 14 i punti in più rispetto all’apertura odierna a 383 dollari. Guadagni complessivi pari a 3,65%. L’instabilità del mercato delle criptomonete porta gli analisti a consigliare cautela, soprattutto nel breve e brevissimo termine. A lunga scandenza, invece, permane la fiducia sul token.

Dash: HashChain Technology promuove la diffusione della crypto in Brasile, Venezuela e Africa

HashChain Technology Inc. ha annunciato il proprio sostegno alle proposte di Dash progettate per aiutare a stabilire la presenza di criptovaluta in Brasile, Venezuela e Africa.

Recentemente, HashChain aveva approvato anche altre due proposte di Dash: costruire una Dash Academy e sviluppare un sistema di pagamento al dettaglio nel Regno Unito.

Patrick Gray, CEO e Fondatore di HashChain, ha dichiarato che:

Dash è un’ingegnosa criptovaluta che ha il potenziale per cambiare le società in molti modi, e HashChain crede che sarà particolarmente influente in Brasile, Venezuela e nel continente africano dove certe valute legali stanno inibendo ricchezza e crescita.

Il progetto si compone di diverse parti. Si prevede innanzitutto la creazione di un canale YouTube di Dash in Brasile. Promosso dai principali social media. Con l’obiettivo di fornire analisi giornaliere e video tutorial sulla valuta.

In Venezuela, in programma due conferenze dedicate alla crypto. La prima si è tenuta l’8 Marzo. La seconda si terrà il 31.

Per l’Africa è stata invece creata una piattaforma attiva che permetterà alla crypto di penetrare nei mercati di quei paesi che soffrono di carenza di moneta legale.

Come abbiamo già segnalato in diversi articoli, la crypto ex Dark Coin si sta espandendo nel mondo sempre di più. Con importanti miglioramenti specialmente per ciò che concerne la sua usabilità.

Investire su Dash può dunque rappresentare un’ottima operazione di mercato. Vista la potenziale crescita della rete e i risultati già raggiunti dalla piattaforma esistente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*