Dash: perdite oltre il 6%

In poche ore, il prezzo Dash ha perso quasi il 7% del proprio valore. Dopo un lunedì di mercato piuttosto positivo. La coppia DASH/USD ha aperto oggi a 532 dollari, portandosi poi al minimo di giornata di 481 dollari. Oltre questo valore, il supporto sembra tenere. Ma la vendita viene preferita sul brevissimo e breve termine, e sul giornaliero. Sembrerebbe dunque non essere ancora arrivato il momento della svolta per la moneta. Tuttavia, è il mercato delle criptovalute in generale a faticare, in questo inizio di Marzo 2018.

Dash: Rory MacDonald pagato per rappresentare la valuta

Senza ombra di dubbio, Dash è una delle criptomonete maggiormente in crescita, nell’ultimo periodo. Apprezzata per i suoi tempi di transazione istantanei, l’anonimato e il modello decentralizzato, la moneta si sta espandendo in vari settori. Anche in quello delle arti marziali.

Alexander K. Lee di MMA Fighting ha recentemente parlato con il responsabile delle operazioni di rete di Dash, Jeff Smith , che ha contattato Rory MacDonald e gli ha offerto un accordo di sponsorizzazione esclusivo per Bellator 192.

Non a caso, il campione ha sponsorizzato la moneta nell’incontro di campionato con Douglas Lima.

Qualche polemica sulle cifre. Sembrerebbe infatti che MacDonald abbia ricevuto 250mila dollari.

Tuttavia, i metodi pubblicitari della società che detiene la valuta appaiono più che sensati. Visti i miglioramenti costanti della piattaforma.

Ricordiamo che questa rete fa ciò che molte altre non fanno.  Ovvero offre la possibilità di transazioni anonime, celando tracce e saldo. 

Queste sono le caratteristiche per le quali, secondo diversi esperti, la valuta potrà essere presto aggiunta su CoinBase. 

E per gli stessi motivi, tantissimi investitori puntano su questo strumento finanziario, convinti di poter avere un buon ritorno futuro. In alcuni casi, si prevedono profitti stellari.

Pertanto, investire su Dash può essere un ottimo modo per iniziare a guadagnare tramite lo scambio con le criptovalute.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*