Debito pubblico, Tremonti: “Siamo in miglioramento”

Lunga intervista a Giulio Tremonti, ministro dell’Economia italiana, a margine dei lavori del Fondo Monetario Internazionale (FMI) a Washington. L’Italia, secondo questi ultimi dati diffusi dal FMI, presenta infatti una situazione del debito pubblico paragonabile a quella della Germania e addirittura migliore di quella degli Usa. Il ministro si è detto molto soddisfatto dei progressi dell’Italia, spiegando che il merito è in parte da attribuire  alle manovre del Governo.
Oggi il fondo monetario ha dato le sue tabelle e sono tutte molto interessanti. Ce n’è una che interessa soprattutto l’Italia ed è quella che ci vede messi sul debito pubblico insieme e a fianco della Germania, ma meglio di tanti altri paesi, Stati Uniti compresi. Questa cosa vuol dire – spiega Tremonti – che i tedeschi di per sè hanno una grande virtù, noi abbiamo dovuto fare di necessità virtù, ma è positivo alla fine trovarci nella parte migliore della classifica. Di solito non era così e questo è oggettivamente un merito del governo Berlusconi. Ora però bisogna continuare a lavorare. Questo non vuol dire che dobbiamo mollare la presa, riprendere a spendere, ma esattamente l’opposto. Almeno nell’insieme è un buon investimento per tutti – prosegue Tremonti Per tanto tempo siamo stati la pecora nera, ora invece i dati dimostrano che dobbiamo fare almeno come i tedeschi, magari un po’ di più, ma sicuramente le manovre che andranno fatte dagli altri Paesi sono molto più grandi e più pesanti per la gente di quelle che dovremo fare anche noi nei prossimi anni. L’importante è proseguire su questa strada – ha concluso il ministro – quello che conta sono i numeri e questi ci dicono che le difficoltà non sono finite e che dobbiamo fare di più”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*