Decreto Milleproroghe, da luglio cinema più caro di un euro

Se ne era parlato già qualche mese fa, fra smentite ed “oscuramento” del caso, però l’affare era passato in secondo piano. Adesso invece è ufficiale: il cinema sarà più caro. A partire dal 1 luglio 2011, il biglietto del cinema, avrà un costo di un euro in più. Lo hanno stabilito le commissioni di Affari e Bilancio, che si sono riunite nei giorni scorsi, approvando dunque l’emendamento inserito dal Governo nel decreto Milleproroghe. La tassa sul cinema era inizialmente stata inserita, per poi essere subito tolta dalle prime bozze, dopo le prime ed inevitabili polemiche. Perchè arriva questo aumento? L’euro in più che si pagherà per ogni biglietto, verrà introdotto dal primo luglio e fino al 31 dicembre 2013, servirà a coprire “le agevolazioni fiscali alla produzione cinematografica“. Come si legge nella proposta, “questa misura dovrebbe fruttare 45 milioni nel 2011 e 90 milioni nel 2012 e 2013 che servirebbero a finanziare gli sgravi fiscali alla produzione cinematografica. L’eventuale maggior gettito sarebbe riassegnato allo stato di previsione dei Beni culturali per essere riassegnato al ‘Fondo per la produzione, la distribuzione, l’esercizio e le industrie tecniche’ previsto dal decreto legislativo 22 gennaio 2004, numero 28, cioè la ‘Riforma della disciplina in materia di attività cinematografiche'”. Non sono tardate le repliche di tutte le associazioni inerenti al grande mondo del Cinema, che avevano già scioperato nei mesi scorsi contro i tagli al mondo della Cultura, e che adesso non accolgono di buon grado l‘aumento del biglietto del cinema, bocciato da tutto il mondo dello spettacolo.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*