Disoccupazione, nuovo record a settembre: 2.8 milioni di italiani senza lavoro

Non si arresta la crescita dei disoccupati in Italia: l’Istat ha segnalato che nel mese di settembre, il tasso di disoccupazione ha toccato quota 10.8%. Si tratta del dato più alto dall’inizio delle serie storiche mensili, partite nel gennaio 2004: il tasso di disoccupazione, relativo a settembre 2012, è in aumento dello 0.2% rispetto ad agosto, mentre è cresciuto addirittura del +2% rispetto a settembre 2011. Un dato sempre più preoccupante: a settembre i disoccupati erano quasi 2.8 milioni, per la precisione 2 milioni e 774 mila unità. In pratica, fra agosto e settembre, sono andati persi 62 mila posti di lavoro, calo che ha riguardato principalmente i lavoratori maschili; in un anno – segnala sempre l’Istat – i posti di lavoro perduti sono 554 mila unità, dunque oltre mezzo milione. Non va meglio per i giovani: il tasso di disoccupazione giovanile a settembre raggiunge quota 35.1%, crescendo dell’1.3% rispetto ad agosto, mentre rispetto a settembre 2011, il dato è addirittura salito del 4.7%. Numeri veramente neri, che fanno il paio con i dati europei: infatti è record di disoccupazione anche in Europa. Il tasso di disoccupazione dell’Unione Europea è salito all’11.6%, mentre il tasso di disoccupazione giovanile in Europa è cresciuto al 23.3%, come segnala l’EuroStat.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*