Draghi: “Bisogna completare il mercato unico”

draghiIl presidente della Banca Centrale Europea è stato il protagonista dell’ultima audizione al Parlamento Europeo di Strasburgo. Mario Draghi è intervenuto per fare chiarezza su alcuni temi, ovviamente legati alle politiche economiche dell’Unione Europea. Draghi ha esordito con un monito: le regole di bilancio ci sono, non vanno però impoverite o annacquate, il rischio è che non siano più credibili. “Le regole attuali già contengono flessibilità, nondimeno serve un processo di riforme strutturali perché la crescita non passa attraverso la creazione nuovi debiti” aggiunge il numero uno della Bce. Proprio dalla Bce arriva poi un altro importante monito: bisogna potenziare il consolidamento fiscale, perchè è uno strumento favorevole alla crescita; stessa storia per il mercato unico. “Bisogna completare il mercato unico, che si è fermato anni fa” dichiara Draghi. A questo punto, il numero uno della Bce ha parlato di alcuni dati: la crescita economica sarà moderata. Infatti nel primo trimestre del 2014 il Pil dell’area Euro è cresciuto del +0.2%, rimanendo in attivo per il quarto trimestre consecutivo. Per quello che riguarda l’inflazione, resterà bassa anche nei prossimi mesi, mentre a partire dal 2015 sarà in ripresa per i Paesi dell’Eurozona. Infine, Draghi ha chiuso ogni discorso su un suo possibile addio alla presidenza della Banca Centrale Europea. “Qui alla Bce sto benissimo, è infondata qualunque voce di un mio abbandono”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*