Draghi: “Eurozona? La situazione migliora, ci sono segnali di ottimismo”

In occasione dell’assemblea annuale dell’ Fmi, che si è svolta pochi giorni fa a Tokyo, il presidente della Bce, Mario Draghi, ha espresso pieno ottimismo nei confronti della situazione economica dell’Eurozona. “La situazione migliora, ci sono segnali di ottimismo. L’economia dell’Eurozona è molto meglio di quella di inizio anno” spiega il numero uno della Banca Centrale Europea. Il pensiero di Draghi è comunque condiviso anche da altri personaggi di spicco dell’economia europea, come il ministro dell’Economia Vittorio Grilli. Un po’ più di cautela invece, viene usata dal Fondo Monetario Internazionale: “l’economia globale ha rallentato e incertezze permangono con rischi al ribasso della crescita. Nelle economie avanzate sono necessari ulteriori passaggi per assicurare una ripresa sostenibile” si legge nel comunicato del Fmi. Tornando all’intervento di Draghi, il numero uno della Bce ha spiegato che il sistema di vigilanza bancario dell’Eurozona sarà creato nel gennaio 2013, ma ciò non implicherà una immediata attuazione, perchè potrebbe volerci ancora un altro anno per essere pienamente operativo.  A tener banco all’assemblea annuale dell’ Fmi, è stato anche il tema del lavoro: i dati giunti nei giorni scorsi, mostrano aumenti della disoccupazione in tutta Europa. L’Italia, spiega il ministro Grilli, si mantiene sotto il tasso di disoccupazione medio europeo: infatti la disoccupazione in Italia si attesta all’11.1%, contro la media dell’Unione Europea che si attesta all’11.5%

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*