Editoria: drastico calo degli utili per L’Espresso

Brutto 2009 anche per il settore dell’editoria, ed in particolar modo per il gruppo l’Espresso, che ha visto il suo livello di utili registrare un cospicuo crollo del 71,8%. Netto calo anche per i ricavi, che hanno fatto segnare un -13,5%, attestandosi sugli 886,6 milioni di euro. Il tutto ha portato alla decisione da parte del consiglio d’amministrazione di non distribuire alcun dividendo.

[ad]

La società ha dichiarato che la negatività dei risultati è dovuta fortemente al contesto di pesante crisi che ha interessato l’economia ed il mercato di riferimento. La raccolta pubblicitaria ha subito una brusca frenata un po’ in tutti i mezzi, la stampa in generale ha avuto un calo complessivo del 21,6%, i quotidiani a pagamento hanno registrato una flessione del 16%, mentre periodici e quotidiani free hanno avuto un decrementato più accentuato, rispettivamente del 28,7% e del 26%.

I ricavi diffusionali complessivi hanno superato i 270 milioni, nello specifico per La Repubblica c’è stato un incremento dell’1,4%, mentre i ricavi pubblicitari hanno fatto segnare una riduzione del 18%. I costi operativi sono stati ridotti di 12 punti percentuali, continuando così quel piano di risparmio messo in moto già da inizio 2009. In flessione il margine operativo lordo consolidato, che si attesta sui 106,7 milioni. L’indebitamento finanziario netto consolidato è sceso a 208,2 milioni, contro i 278,9 milioni di fine 2008. A livello di organico, il gruppo a fine dicembre 2009 ha fatto segnare un totale dipendenti di 3.116, ben 228 unità in meno rispetto all’anno precedente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*