Enel, Conti: “Investiremo in Russia”

Fulvio Conti, amministratore delegato Enel, è intervenuto in Russia all’Investor Day sulla nazione russa. Ecco quanto evidenziato. “Enel è ben avviata a battere le sue stesse aspettative sull’Ebitda previsto nel 2010, superando i 16 miliardi di euro stimati. Non ci saranno ritardi, confermiamo le tappe del programma di dismissioni nei mercati meno strategici, come la rete del gas di Endesa in Spagna e le centrali in Bulgaria”. Lo stesso conti vede nel futuro di Enel Green Power, lo sbarco in Borsa, non vedendo nessun tipo di problema per il passaggio del 30% delle quote di Enel Green Power. Conti poi parla anche dell’energia nucleare. “In un paese che ha bisogno di energia, il nucleare non è la sola soluzione e sta accanto alle energie rinnovabili, al carbone con le tecnologie avanzate, all’efficienza energetica: ma ci renderà normali, uguali a Francia, Germania, Svizzera. Siamo forse più bravi degli altri? No, dobbiamo solo essere uguali”. Ma Fulvio Conti è in Russia per l’opera di investimento di circa un miliardo di euro, sul mercato energetico russo. “Non siamo qui in Russia alla ricerca di materie prime da esportare ma per produrre e per restare, nel lungo termine”. Infatti Enel ha firmato il mese scorso un’intesa con il primo generatore russo, RusHydro, studiando le possibilità di cooperazione nelle energie rinnovabili. Inoltre ad aprile Enel ha firmato un accordo con la società russa Inter Rao Ues per la nascita di una centrale nucleare a Kaliningrad.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*