Energia, stangata da 5.7 miliardi di euro in arrivo per i consumatori

Non ci sono buone notizie per tutti i consumatori italiani: potrebbe arrivare ben presto una stangate sulle bollette dei prossimi mesi. La stangata prevista è da 5.7 miliardi di euro, e servirà a coprire gli incentivi alle fonti rinnovabili. A denunciare questo salasso, è l’Autorità per l’energia elettrica ed il gas, che ha inserito questo problema nella relazione sul mercato nazionale dell’elettricità e del gas, relazione poi trasmessa al Parlamento. Cosa succederà? In parole povere, nelle bollette degli italiani, arriverà una stangata, per effetto del sistema di incentivi delle fonti rinnovabili. Questo sistema di incentivi è in atto dal 2009, ha avuto un impatto graduale sulle bollette, partendo con i 2.5 miliardi di euro ricavati nel 2009, passando per i 3.4 miliardi di euro del 2010. Ma nel 2011 è prevista la “rata” più salata: 5.7 miliardi di euro. Dal 2001 ad oggi – secondo il rapporto trasmesso al Parlamento – sono stati pagati dagli italiani oltre 23 miliardi di euro per sostenere le fonti energetiche rinnovabili, ma nei prossimi anni questa cifra è destinata a salire, a causa del possibile raddoppio dei costi, per l’eccesso di offerta di certificati verdi, ma anche a causa della crescita esponenziale degli incentivi al fotovoltaico. Vedremo nelle prossime settimane a quanto potrà ammontare questo aumento sulle bollette energetiche degli italiani.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*