Ethereum: token ancora sotto pressione

Nella giornata di mercato di ieri, il prezzo Ethereum ha tentato un recuperaro. Dopo aver perso, nelle ultime settimane, circa il 35% del suo valore. Il 18 marzo, la criptovaluta ha toccato il minimo del 2018, scendendo oltre il 470 dollari. La coppia ETH/USD, attualmente, viene scambiata vicino ai 535 dollari. Parte del recupero è dovuto a quanto comunicato dal Financial Stability Board (FSB). L’ente che gestisce le normative per il gruppo di paesi del G20, ha affermato di non vedere le criptovalute come una minaccia alla stabilità finanziaria. Il mercato ha reagito positivamente. Anche se oggi ha ripreso le redini della situazione una certa pressione ribassista.

Ethereum: quanto conviene adesso?

Mentre il mercato non sta riservando grosse sorprese, cerchiamo di capire l’attuale condizione di ETH.

Un neo trader che volesse investire nel mercato delle criptovalute, avrebbe oltre un migliaio di monete tra le quali scegliere. Ma solo poche, tra queste, posso garantire ritorni importanti. Una è certamente ETH.

La criptovaluta è stata uno dei principali token digitali globali a partire dall’inizio dell’anno. Il prezzo ETH è passato da un valore di circa  340 dollari a dicembre a oltre 1000 a metà gennaio.

Da allora i prezzi sono crollati a causa di una serie di cambiamenti politici. Come ad esempio il divieto della Corea del Sud di scambiare criptovalute. Ma ETH è riuscita a mantenersi come la seconda moneta virtuale più preziosa esistente.

Ciò che distingue la piattaforma dai suoi concorrenti è la sua architettura open source, che semplifica il lavoro con aziende di terze parti.

Negli ultimi 12 mesi, la valuta è stata adottata da diverse importanti aziende. Tra queste, JP Morgan Chase, Microsoft e Intel.

Soltanto leggendo questi nomi risulta evidente quanto la rete possa essere considerata stabile. Pertanto, per chiunque sia interessato ad investire su Ethereum, la convenienza esiste ancora. Vista anche la potenziale crescita della piattaforma.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*