Euro, la banconota da 500 euro potrebbe presto sparire?

La banconota da 500 euro potrebbe presto sparire? E’ possibile! Lo conferma il progetto che ha in mente il prof. Monti, il nuovo premier italiano. Monti ha intenzione di intensificare la lotta all’evasione fiscale, per questo ha in mente l’idea di tracciare tutti i pagamenti superiori a 300 euro. Con la tracciabilità che scenderebbe a 300 euro, sarebbero realmente in pochi gli italiani che potrebbero usare la banconota da 500 euro, dunque diventerebbe quasi un pezzo introvabile. Dato l’alto valore della banconota, è già difficile trovarlo in giro, ma come conferma la Banca d’Italia, il taglio da 500 euro è una delle banconote preferite da chi ricicla il denaro. Proprio per questo motivo è stata già bandita nel Regno Unito, grazie al suggerimento dell’agenzia contro il crimine organizzato, la Soca. Sempre Bankitalia spiega come ci sia un alto numero di prelievi di banconote da 500 euro in alcune filiali: Como-Lecco e nella zona di Forli, Rimini, Cesena: basta pensare che queste località sono vicino alla Svizzera e a San Marino per capire come l’idea della Soca sia corretta. Nonostante la banconota da 500 euro sia la preferita per le attività illecite, è la meno contraffatta. La banconota da 500 euro circola solo in determinati ambienti, dunque viene contraffatta molto meno rispetto – per esempio – alla banconota da 200 euro: infatti la Banca d’Italia ha trovato solo lo 0.04% di banconote contraffatte da 500 euro, a differenza del 6.3% di banconote contraffatte, nel taglio da 200 euro.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*