Evasione fiscale, ecco i dati italiani del 2013

evasione-fiscale-guardia-di-finanzaLa Guardia di Finanza ha pubblicato il bilancio delle proprie attività riguardanti la sfera fiscale nel 2013. Da questi dati emerge ancora una volta l’insostenibile problema dell’evasione fiscale: i numeri pubblicati dalla Gdf sono davvero impressionanti. L’evasione fiscale del 2013 in Italia è pari a 60 miliardi di euro, con 12 mila persone accusate di reati fiscali, 8 mila evasori totali e ben 27 mila lavoratori irregolari. Questi i primi dati snocciolati dalla Guardia di Finanza, che ha poi aggiunto di aver sequestrato 4.6 miliardi di euro e di aver scoperto 15.1 miliardi di euro di ricavi non dichiarati. Un anno dunque molto impegntivo per le Fiamme Gialle, che – sempre nel report annuale – hanno comunicato di aver denunciato 12.726 responsabili di frodi e reati fiscali, di cui “solo” 202 sono stati arrestati. La causa principale è l’emissione o l’utilizzo di fatture false (5.776 violazioni), seguono poi l’omessa presentazione della dichiarazione dei redditi (2.903 violazioni), mentre poco meno di duemila (1.967) i casi di contabilità occultata o distrutta; solo 534 i casi di Iva non versata. Per quello che riguarda il fronte del lavoro in nero, sono stati 14.220 lavoratori completamente in nero e 13.385 irregolari, per un totale che supera le 27 mila unità. Numerosi gli interventi nel mondo dei giochi e delle scommesse: le forze dell’ordine hanno infatti scoperto violazioni in almeno 3.500 casi, con scommesse non assoggettate ad imposta per 123 milioni di euro.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*