Federalberghi, aumentano gli stranieri ma è flessione del settore alberghiero

federalberghiFederalberghi ha presentato i dati del turismo alberghiero nei primi otto mesi del 2013. Il presidente Bernabò Bocca ha parlato di due tematiche importanti: da un lato, Federalberghi ha segnalato l’aumento degli stranieri nelle strutture italiane, ma dall’altro è innegabile parlare di una flessione importante del giro d’affari. Andiamo con ordine, analizzando il primo dato: ad agosto c’è stato il sorpasso, che potremmo definire storico. Infatti per la prima volta da quando si effettuano le rilevazioni, i pernottamenti di turisti stranieri in alberghi del nostro paese hanno superato quelli degli italiani: 50.3% per gli stranieri, mentre i clienti italiani si fermano al 49.7%. “Un risultato storico – spiega il presidente Bocca – E’ il segno inconfutabile di come il nostro sistema ricettivo e il Belpaese nel suo insieme mantengano una forte capacità di attrarre la clientela internazionale”. Sul dato italiano però influisce inevitabilmente la crisi che sta colpendo il nostro Paese, riducendo sempre più le occasioni di vacanza per motivi economici. Nonostante l’aumento di visitatori stranieri, il giro d’affari del settore alberghiero è in calo: nel periodo gennaio – agosto 2013, gli incassi sono diminuiti del -8%. Situazione che penalizza anche i lavoratori di questo settore: la crisi infatti ha compromesso molti posti di lavoro, basti pensare che nei primi otto mesi del 2013, si è ravvisto un calo dell’occupazione in questo settore pari al -4.5%.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*