Fiat sale al 53,5 % di Chrysler: acquistate le quote di Usa e Canada

Era nell’aria da parecchi giorni, però adesso il Lingotto e Chrysler hanno ufficializzato il tutto. La casa automobilistica americana Chrysler ha comunicato in una nota ufficiale che la Fiat ha rilevato la quota del Tesoro americano in Chrysler per 500 milioni di dollari e quella del Canada per 125 milioni di dollari. Ciò implica che Fiat è il maggiore azionista di Chrysler. Scendendo più nel tecnico, una ulteriore parte dell’accordo economico fra Fiat e il Dipartimento del Tesoro Statunitense, prevede la cessione a fiat dei diritti dell’Equity Recapture Agreement, un accordo concluso fra Veba e lo stesso dipartimento americano nel giugno 2009. Il valore di questo accordo è di 75 milioni di dollari, da quali andranno corrisposti ben 15 milioni di dollari al Canada, dopo un accordo supplementare fra Dipartimento del Tesoro statunitense e Governo Canadese. Tornando all’acquisizione delle azioni, soddisfazione per l’operazione conclusa è stata espressa dai vertici della società italiana, che non ha nascosto l’intenzione di aumentare ulteriormente la propria presenza all’interno di Chrysler. Infatti entro la fine dell’anno, Fiat potrebbe raggiungere la quota del 58% delle azioni di Chrysler. Con il prossimo Performance Event, Fiat dovrebbe riuscire a detenere il 58.3% del capitale di Chrysler, questa operazione dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*