Fitch: “Le banche Usa sono a rischio contagio”

La crisi dell’Euro Zona può portare uno scompenso anche nelle banche americane? Si, secondo quanto dichiarato dall’agenzia di rating internazionale Fitch. L’agenzia ha prodotto uno studio dove spiega che la crisi dell’eurozona potrà incidere sul futuro delle banche americane: se si allargherà, le banche statunitensi potrebbero soffrire. Proprio per questo motivo, le banche americane nell’ultimo anno, hanno drasticamente diminuito l’esposizione verso le banche europee, vendendo la maggior parte dei titoli pubblici dei paesi potenzialmente a rischio e dei paesi più deboli dell’eurozona. Secondo Fitch ciò non basta: infatti gli istituti di credito americani sono abbastanza esposti verso le banche eruopee, sopratutto con la Francia. I dati pubblicati da Fitch parlano chiaro: le banche americane hanno una esposizione di 188 miliardi di dollari verso la Francia (di cui 114 miliardi nei confronti delle banche francesi) e di 225 miliardi di dollari di esposizione verso la Gran Bretagna (con soli 51 miliardi di dollari di esposizione verso le banche britanniche). Ciò potrebbe portare – in caso di peggioramento della situazione in Europa – a conseguenze molto pesanti per l’economia americana. Se i mercati sotto pressione, come la Grecia, l’Irlanda, il Portogallo, dovessero “contagiare” anche altri paesi, specie se oltre i confini della zona Euro, le banche americane potrebbero essere coinvolte.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*