Fitch: rating Italia stabile, migliora l’outlook

fitch-ratingsL’agenzia di rating Fitch ha pubblicato il nuovo bollettino: l’immagine dell’Italia non è così negativa. Infatti potremmo dire che Fitch promuove i conti italiani: il rating dell’Italia resta stabile a BBB+, ma migliora l’outlook, che passa da negativo a stabile. Un segnale inequivocabile: per Fitch, l’Italia sta per uscire dalla recessione. Promossa l’agenda delle riforme strutturali lanciate dal nuovo governo di Matteo Renzi “con un calendario ambizioso e la conferma per il 2014 degli impegni di mantenere il deficit/pil entro il 3 per cento” si legge nella nota dell’agenzia. Secondo Fitch, l’Italia sta crescendo: sono migliorate le condizioni di finanziamento, diminuiscono i rischi legati al mondo della finanza, mentre le banche sembrano più forti. A tanti giudizi positivi, non corrisponde però l’aumento del rating, che rimane stabile a BBB+. La scelta di mantenere stabile il rating, è da attribuire al rapporto debito/Pil, che sarà leggermente superiore alla soglia del 133%. A contribuire poi alla scelta di Fitch, ovviamente anche l’inflazione e l’alto tasso di disoccupazione. “Nonostante i miglioramenti ciclici, il potenziale di crescita in Italia è debole rispetto agli altri paesi con lo steso rating o gli altri partner dell’Eurozona” si legge nel bollettino dell’agenzia Fitch. Le agenzie di rating hanno operato alcune scelte importanti in questi giorni: la Francia ha visto la conferma del rating AA, con outlook stabile, da parte di Standard and Poor’s, mentre Fitch  ha aumentato il rating spagnolo, che passa da BBB a BBB+. Brutte notizie invece per la Russia: le tensioni con Kiev fanno calare il rating russo, che scende da BBB a BBB-, mantenendo l’outlook negativo.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*