Fmi, arriva la risposta di Renzi: “L’Italia può crescere di più”

Matteo-RenziNei giorni scorsi è uscito il World Economic Outlook,  il Rapporto economico di primavera redatto dal Fondo Monetario Internazionale. Nel rapporto del FMI si evidenziano i dati economici dell’Italia: il Pil salirà del +0.5% a fine anno, mentre l’anno prossimo aumenterà del +1.1%. I dati del FMI però sono in contrasto con quelli più positivi che possiamo trovare nel DEF recentemente approvato dal Governo: secondo infatti gli esperti italiani, il Pil aumenterà del +0.7% alla fine dell’anno in corso e di +1.4% nel 2016. I dati discordati comunque fanno si che l’Italia sia comunque in crescita, seppur inserita in un contesto estremamente diverso: i dati del FMI infatti sono chiari, l’Italia è si in crescita, ma sarà uno dei Paesi con la crescita più bassa della zona Euro. Solo Cipro farà peggio: l’isola del Mediterraneo infatti vedrà aumentare il proprio PIL del +0.2%. Dunque la ripresa c’è, ma non è ancora sufficiente per restare in scia alle grandi potenze economiche europee. Intervenuto dal Salone del Mobile di Milano, il premier italiano Matteo Renzi ha risposto ai dati del Fondo Monetario Internazionale. “L’Italia ha tutto ciò che serve per essere uno dei Paesi che nei prossimi anni cresca più di tutti gli altri. Smettiamo di piangerci addosso non si fa tutto dalla mattina alla sera. L’Italia ha un sacco di problemi, ma se li affrontiamo insieme ce la facciamo. Quelli che vogliono lamentarsi, si lamentino. Noi salveremo l’Italia anche per loro” ha dichiarato il premier. Lo stesso Renzi ha concluso il suo intervento relativo al periodo economico, citando alcuni dati interessanti: “in tre anni gli italiani hanno messo da parte, preoccupati, anzi terrorizzati dalla crisi, 350 miliardi di euro in più. Se noi riuscissimo a ridare fiducia agli italiani, si riuscirebbe a ridare slancio ai consumi e al mercato interno”.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*