Fmi, stime negative per l’Italia: Pil a -1.8%

euro_euroIl Fondo Monetario Internazionale ha pubblicato un documento con le stime sui Pil delle più importanti economie mondiali. Il documento World Economic Outlook non sembra però prevedere un 2013 positivo per il nostro Paese: secondo il Fmi, il Pil italiano calerà del -1.8% entro la fine del 2013. Nel 2014 le cose dovrebbero andare un po’ meglio: le stime per il nuovo anno infatti parlano di una risalita allo 0.7%. I dati del Fondo Monetario Internazionale bocciano le previsioni del Governo: infatti le previsioni del Governo erano sicuramente più ottimistiche. Fra gli indicatori più negativi, c’è sicuramente quello della disoccupazione: “la disoccupazione in Italia salirà al 12.6%, un livello inaccettabilmente elevato in molte economie avanzate così come in vari paesi emergenti” si legge nel documento World Economic Outlook. I dati sul lavoro infatti sono abbastanza chiari: il 2012 si è chiuso con un tasso di disoccupazione pari al 10.7%, mentre il 2013 potrebbe chiudersi con un dato profondamente negativo, 12.6%. Le stime per il 2014 sono incoraggianti, con un tasso di disoccupazione in leggera ripresa (12.4%) ma è chiaro che c’è ancora molto da fare per questo importante settore. “La disoccupazione è una delle preoccupazioni maggiori che riguarda tutto il mondo. E’ importante concentrarsi sulle piccole e medie imprese”, ha dichiarato il premier Enrico Letta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*