Fmi: “Un terzo delle imprese italiane in difficoltà con i debiti”

fondo monetario internazionaleIl Fondo Monetario Internazionale ha pubblicato nei mesi scorsi il Fssa: “Financial system stability assessment”. Si tratta di una analisi molto approfondita sul sistema finanziario mondiale, con alcuni focus sulle principali nazioni. Il focus italiano non è del tutto ottimista: dai dati del Fmi si evince una grave difficoltà delle aziende italiane a ripianare i debiti, al contrario di banche e famiglie. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, un’impresa su tre fa fatica a pagare i debiti alle banche; dal focus si evince invece una buona solidità patrimoniale da parte delle banche e delle famiglie italiane. Il Fmi sprona il Governo italiano a “proseguire con forti azioni politiche, per mitigare l’impatto di queste fragilità”, si legge nel documento. “I potenziali effetti contagio alle banche globali da uno shock isolato in Italia sono limitati. Le condizioni macroeconomiche dell’Italia, sono in media, più importanti nel trasmettere shock dall’Italia ad altri paesi” spiegano dal fondo. Le banche italiane sembrano comunque in ripresa: gli stress test effettuati sulle banche italiane hanno dato risultati positivi, dato che i nostri istituti di credito hanno mostrato di essere in grado di assorbire la debolezza economica attuale ed eventuali problemi futuri. Le famiglie italiane hanno un basso debito ma, nonostante il calo del reddito, non corrono grandi rischi: chi è sicuramente più in difficoltà, è la fascia più giovane della popolazione, ancora troppo debole e vulnerabile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*