Forex: cambio Euro Sterlina oggi 10 Ottobre, Pound vede nero

Sempre negativo il cammino della moneta britannica, anche alla riapertura di oggi dei mercati. Nonostante un deciso recupero dopo il crash della scorsa settimana, il ribasso sembra solo l’inizio di un più lungo cammino verso la totale discesa. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,9005. Prospettive di crescita a rischio sia per il Regno Unito che per l’Eurozona. Brexit dunque che inizia a farsi sentire in modo pesante.

Forex cambio Euro Sterlina oggi 10 Ottobre, Pound vede nero

Forex: cambio Euro Sterlina, Draghi preoccupato

Mario Draghi, durante la conferenza di Washington per l’incontro annuale del Fondo Monetario Internazionale, ha espresso la propria preoccupazione sulla questione Brexit.

Il numero 1 della BCE ha dichiarato che non è possibile prevedere le conseguenze del risultato del referendum in Gran Bretagna. Tuttavia, la crescita economica dell’Europa sarà messa certamente alla prova da un forte rallentamento.

Secondo il Presidente dell’istituto centrale europeo, molto dipende anche da quanto durerà questa condizione di incertezza, a livello globale.

Venerdì, la sterlina ha perso il 6% del suo valore nel giro di due minuti. Nonostante la causa del crollo sia stata attribuita ad un problema tecnico legato a certi algoritmi, la vulnerabilità della moneta inglese si è palesata a tutti.

L’UE nel frattempo si oppone fortemente alle condizioni di divorzio pensate dalla Gran Bretagna. Di conseguenza, se Londra perderà l’accesso al mercato comune e la libera circolazione delle persone, le tariffe aumenteranno e le aziende con sede legale nel Regno dovranno affrontare diversi problemi burocratici.

Secondo alcune stime, le future tariffe applicate alla vendita di beni e servizi dall’Inghilterra all’Europa potrebbero aumentare fino al 15%.

Moltissime grandi multinazionali hanno già scelto di lasciare Londra non appena scatterà ufficialmente la Brexit.

La stessa Theresa May ha lasciato intendere che la rottura con Bruxelles sarà dura e totale.

Deutsche Bank: l’istituto tedesco favorito dalla BCE

Sul fronte comunitario, riesplode il caso Deutsche Bank. Questa volta è la Banca Centrale Europa ad essere accusata di aver favorito l’istituto negli stress test di luglio.

L’accusa è arrivata dal Financial Times. Secondo il quotidiano, i dati presentati da Deutsche Bank sarebbero stati “gonfiati” da alcune concessioni fatte dalla Banca di Mario Draghi.

In particolare, la diatriba ruota attorno alla vendita di una quota a Hua Xia che non doveva essere inserita nei dati di Luglio. Stando a quanto dice il giornale, ciò avrebbe contribuito a rassicurare gli investitori sul titolo della banca.

Cambio Euro Sterlina soffre dunque dell’incertezza generale che sta vivendo l’Europa sia sul fronte economico sia su quello politico.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*