G20, le 20 potenze finanziarie si riuniscono a Mosca

g20russiaParte oggi il G20 di Mosca: per la prima volta sotto la presidenza russa, si tiene a Mosca la riunione dei ministri delle finanze ed i governatori delle banche centrali. C’è molta attesa per questo importante meeting economico: già ieri le principali borse europee e mondiali hanno chiuso con risultati altalenanti, segnale inequivocabile di incertezza ed attesa per le decisioni che saranno prese. Importante l’ingresso della Svizzera in questo meeting: infatti per la prima volta, ci saranno rappresentanti del governo svizzero, in particolare la ministra elvetica delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf e il presidente della Banca nazionale Thomas Jordan. All’ordine del giorno ci sono alcuni provvedimenti: si partirà con la “guerra valutaria”, come è stata ribattezzata, per il deprezzamento dello yen da parte del Giappone. Fra i temi importanti, non mancano certamente nuovi suggerimenti e consigli sia per la crescita che per l’occupazione. Fra i temi più importanti, spicca senza dubbio la richiesta russa: Mosca infatti ha chiesto un sistema di controllo sulle agenzie di rating. Da Mosca ha preso la parola Mario Draghi, presidente della Banca Centrale Europea, presente al G20. “I dati sono stati più negativi di quello che ci aspettavamo, ma la situazione è di crescente stabilizzazione dell’attività economica e vediamo segnali di fiducia. Assistiamo alla discesa degli spread e della volatilità e crescenti segni di fiducia” spiega Draghi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*