Gioco del bingo: la diffusione del nuovo business in Italia

Molto prima della diffusione in Italia delle sale bingo, il gioco del bingo era conosciuto in Italia grazie a film e telefilm provenienti da oltreoceano. Oggi, però, il gioco del bingo è anche praticato e riscuote un grande successo, dovuto forse al fatto che il bingo è molto simile alla tombola, il gioco natalizio famoso in tutta la penisola.
Per comprendere il successo del gioco nel nostro Paese, basta sapere che nel 2011 le sale fisiche autorizzate erano già 250. In anni recenti, alle sale fisiche si sono aggiunte anche quelle dei casinò online autorizzati dall’AAMS, confermando il bingo come una scommessa vincente per i gestori italiani dei giochi di casinò.
Ma come e dove è nato il bingo e quali sono le analogie e le differenze rispetto alla tombola?
Le origini antiche del bingo (così come quelle della tombola) si fanno risalire alla nascita delle prime lotterie, ma la versione attuale del bingo nacque alla fine degli anni Venti in Georgia, negli USA. Nel 1929 un modesto commerciante si ritrovò a giocare una partita di beano, un popolare gioco in cui venivano estratti dei numeri da un bussolotto in attesa che i giocatori completassero le proprie cartelle. Per segnare i numeri sulla cartella, i giocatori della Georgia usavano i fagioli, in inglese chiamati “beans”, da cui il nome del gioco beano.
Dopo aver vinto una partita, il commerciante gridò “bingo!” anziché “beano!” e il neologismo fece subito impazzire tutti, tanto che da quel momento in poi venne adottato al posto del nome originario. Era nato il bingo!
Prima di arrivare in Italia, il bingo si diffuse in tutti gli Stati Uniti e in molte altre zone del mondo. Versioni locali del bingo sono conosciute con altri nomi anche in Cina e nei paesi asiatici.

Come funziona il bingo

Per giocare a bingo servono delle palline numerate da 1 a 75 (90 nella versione italiana) contenute in un bussolotto, delle cartelle stampate con righe e colonne con cinque numeri per riga e almeno un numero per colonna.
All’inizio del gioco, ogni giocatore può acquistare una cartella. Mano a mano che i numeri vengono estratti, i giocatori segnano sulla propria cartella quelli che escono. Il primo premio disponibile è quello della “cinquina”, che si vince quando un giocatore riempie per primo la riga intera con i cinque numeri.
Il primo giocatore che invece riempie la cartella intera fa bingo e si aggiudica il premio principale.
Oltre a bingo e cinquina, alcune sale bingo mettono in palio dei premi speciali, come il bingo one, che è un montepremi accumulato dalla sala ad ogni giocata e che viene messo in palio al raggiungimento di una certa soglia. Il bingo one viene vinto dal giocatore che riesce a riempire tutta la cartella entro la quarantaseiesima estrazione.
Esiste anche il super bingo, che viene messo in palio in tutte le partite e che viene assegnato al giocatore che riempie la cartella entro la trentottesima pallina estratta.
Citiamo infine i bingo oro, argento e bronzo, che si vincono facendo bingo rispettivamente tra l’estrazione 39 e 43, tra la 44 e la 46, tra la 47 e la 54. I bingo oro, argento e bronzo vengono annunciati a sorpresa dal Direttore di Gioco a inizio partita.

La diffusione del bingo in Italia

In Italia il bingo ha trovato terreno fertile grazie all’esistenza di un altro grande gioco della tradizione nostrana: la tombola. Tra bingo e tombola cambiano due cose:

  • i premi ambo, terna e quaterna non esistono nel bingo
  • i numeri che si estraggono nella tombola sono 90, mentre quelli del bingo sono 75.

Vista la diffusione della tombola, accogliere il bingo è stato per noi semplicissimo. A livello normativo, la Legge che ha istituito le sale bingo risale al 1999. Nel 2000 sono stati emessi tre decreti che hanno regolamentato l’erogazione, la concessione delle licenze e il funzionamento del bingo.
Nei primi anni, le sale bingo si sono moltiplicate, raggiungendo anche luoghi senza grandi potenzialità in termini di clienti della sala stessa. Successivamente, sono sopravvissute solo le sale bingo con più clientela, mentre contemporaneamente si è diffuso il bingo online, che ha permesso a moltissimi utenti di giocare a bingo comodamente da casa. Si può giocare a bingo online su un sito autorizzato AAMS come quelli dei siti legali di casinò online.
I vantaggi di giocare a bingo online sono molti: si gioca da qualsiasi postazione dotata di connessione internet e di un dispositivo di navigazione (fisso e ormai anche mobile); il gioco è sicuro grazie ai controlli dell’AAMS; il gioco è più rapido e c’è ampia scelta di sale, jackpot e premi speciali, soprattutto su siti di scommesse online ben organizzati e sicuri.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*