Grande crescita del “low cost” in Italia

Grande boom del low cost in Italia. Secondo il rapporto annuale di Assolowcost, l’associazione delle imprese attive nel ramo, nel 2009, il mercato dei prodotti e dei servizi a basso costo è cresciuto di oltre 12 punti percentuali, sfiorando la cifra record di 68 miliardi di euro, pari al 4,5% del PIL nazionale. A riscuotere il maggior successo sono stati i servizi finanziari, e le ultimissime iniziative in campo sanitario, che presentano ritmi di crescita vicini al 100%.

Per quanto concerne l’Rca, è giusto menzionare la particolare situazione che si è venuta a creare, con gli operatori low cost che sono riusciti a conquistare quote di mercato tali da diventare una componente portante del settore, proprio per la loro offerta assicurativa, in grado di soddisfare la clientela sotto ogni punto di vista.

Il presidente di Assolowcost, Andrea Cinosi, ha dichiarato che: “”la crescita del low cost di qualità, in controtendenza rispetto all’andamento generale dei vari settori produttivi, rappresenta la definitiva conferma delle opportunità che il low cost mette a disposizione sia delle imprese, in termini di potenziale competitivo, sia dei consumatori. Si tratta di una vera rivoluzione del modo di fare impresa”. Secondo molti analisti di mercato, il low cost rappresenta il futuro, in quanto le abitudini di consumo stanno sempre di più virando verso il risparmio, e nuove imprese saranno chiamate a coprire questo tipo di domanda.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*