Ignazio Visco: “L’Italia non rischia la deflazione”

ignazio_viscoIl governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, è stato intervistato dal quotidiano Repubblica, in occasione dei lavori del World economic forum di Davos. Il governatore ha parlato dell’economia italiana, lanciando anche un pensiero piuttosto positivo: l’Italia è in ripresa e non rischia la deflazione.  “In Italia non c’è alcun rischio di deflazione. Da noi ci sono segnali che l’economia si sta riprendendo. Però dobbiamo vigilare. Bisogna controllare che le aspettative di inflazione non siano influenzate per un periodo troppo prolungato da prezzi sostanzialmente molto lontani dagli obiettivi di inflazione che poi sono quelli della Bce” spiega il numero uno di BankItalia. L’obiettivo è dunque restare vicini o sotto il 2%: l’Italia deve impiegare tutte le proprie forze per farcela, utilizzando strumenti convenzionali e non convenzionali. Il governatore poi approfondisce i segnali positivi di ripresa per l’economia del nostro Paese: i dati relativi alle esportazioni e alla manifattura sono in ripresa, sono due dati importanti. C’è una leggera discrepanza fra le previsioni di crescita col Governo: il ministro Saccomanni parla di crescita intorno all’1%, mentre il governatore di BankItalia è più cauto. “Noi stimiamo una crescita 2014 intorno allo 0.7%” spiega. L’intervista si chiude con un programma piuttosto chiaro sull’occupazione. E’ evidente infatti che uno dei problemi principali che ostacola la ripresa del nostro Paese, sia l’alto tasso di disoccupazione: il governatore della Banca d’Italia è stato categorico, servono investimenti sull’innovazione. In questo modo le imprese potranno assumere nuovo personale.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*