In Italia l’evasione media è a quota 2.093 euro

L’Italia fa i conti sul gettito fiscale e scopre che resta ancora alta l’evasione fiscale: secondo le stime elaborate sui dati del Ministero delle Finanze, in Italia l’evasione media può essere stimata intorno al 13.5% del reddito dichiarato. Provando a fare una media, fra chi paga fino all’ultimo centesimo e chi evade completamente, in Italia l’evasione fiscale media è pari a 2.093 euro a contribuente. Secondo le prime stime, l’evasione cambia a seconda delle zone e delle regioni: infatti si evade di più al centro, dove il tax gap è di 2.936 euro (17,4%), rispetto al nord, dove è pari a 2.532 euro (14,5%), mentre si evade molto meno al sud dove il tax gap si ferma a quota 950 euro (7,9%). L’evasione fiscale si concentra maggiormente fra i lavoratori autonomi: rispetto ad un tasso medio di evasione che è pari al 13.5%, gli autonomi fanno segnare il 56.3% di somme dichiarate in meno, con una quota di sommerso pari a 15.222 euro per ogni imprenditore. Una cifra molto alta, a cui va a sommarsi il lavoro nero, altro terribile problema che incide sull’economia del nostro paese: in Italia l’economia sommersa provoca un mancato guadagno altissimo, per una cifra compresa fra 255 miliardi di euro e 275 miliardi di euro, di cui il 37% è dovuto al lavoro non regolare.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*