Istat, a febbraio inflazione in crescita: +0.1% rispetto a gennaio

L’Istat pubblica i dati relativi al valore dell’inflazione nel mese di febbraio: secondo l’Istituto nazionale di Statistica, il tasso d’inflazione è aumentato dello 0.1% rispetto al mese precedente, passando dunque dal valore di 3.2% al 3.3%. Prendendo in esame solo i primi due mesi del 2012, l’inflazione acquisità è pari all’1.9%, si evidenzia anche un aumento dei prezzi su base mensile del +0.4%. L’Istat spiega questa accelerazione dell’inflazione con l’aumento del prezzo dei beni, mitigato dal calo del costo dei servizi, in flessione infatti ci sono servizi sanitari e spese per la salute. Ad aumentare invece sono altri beni, come bevande alcoliche e tabacchi, trasporti, acqua, elettricità. Da sottolineare, se ce ne fosse ancora bisogno, la corsa al rialzo dei carburanti: prendendo in esame i prezzi medi di febbraio 2011 e febbraio 2012, si scopre come la benzina sia aumentata, su base annuale, del 18.6%, mentre il asolio è cresciuto addirittura del 25.5%. Gli aumenti si ripercuoto a catena anche sui trasporti e sulle merci trasportate su gomma. Ciò che pesa parecchio sui conti delle famiglie italiane, è l’aumento dei prodotti contenuti nel carrello della spesa, ossia tutti quei prodotti che vengono acquistati con grande frequenza: l’aumento del costo dei prodotti del carrello della spesa, è dello 0.7% su base mensile, mentre cresce addirittura del 4.5% su base annua.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*