Istat: a marzo bene l’export, flessione delle importazioni

Sono stati rilasciati da alcuni giorni, i dati relativi alle importazioni e alle esportazione in Italia: l’Istat ha mostrato come ci sia stato un calo delle importazioni, a fronte di un aumento delle esportazioni italiane. Il mese di marzo ha dunque visto un aumento delle esportazioni su base mensile del +1.7%, rispetto a febbraio 2012: gran parte del merito va attribuito alle esportazioni extra Ue, che sono cresciute del +4.1%. Su base annuale, notiamo un aumento delle esportazioni pari al 4.9%. La crescita annuale dell’export è sostenuta dall’incremento dei prodotti energetici (+33.5%), mentre per l’import sono in flessione gli acquisti di beni di consumo non durevoli, che calano del -5.5%. Decisamente negativi i dati delle importazioni: a marzo scendono del -1.9% su base mensile, mentre su base annuale il calo è più importante: -10.9%. Nonostante ciò, il saldo commerciale è in attivo: secondo l’Istat il risultato è pari a 2.1 miliardi di euro, il valore più alto dal luglio 2009. Il saldo commerciali deriva da un introito di 1.6 miliardi euro dai paesi Ue, mentre solo 0.5 miliardi arrivano dai paesi extra Ue. Il saldo commerciale, al netto die prodotti energetici, sale a 7.6 miliardi di euro: prendendo in esame il primo trimestre del 2012, sempre non considerando la quota dei prodotti energetici, il saldo commerciale italiano è in aumento di 12 miliardi rispetto al primo trimestre 2011.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*