Istat, a marzo crescono ordini e fatturato

Come ripotato dal consueto comunicato Istat, marzo è stato un mese molto positivo per ciò che riguarda l’industria, in particolare sono aumentati gli ordini ed il fatturato. “Sulla base degli elementi finora disponibili, nel mese di marzo gli indici destagionalizzati del fatturato e degli ordinativi, calcolati con base 2005=100, hanno registrato, nel confronto con il mese precedente, un incremento dell’1,5 per cento, il primo, e dell’1,0 per cento, il secondo. Il fatturato è aumentato dello 0,5 per cento sul mercato interno e del 3,8 per cento su quello estero – si legge nel comunicato dell’Istat – gli ordinativi nazionali hanno registrato una crescita dello 0,4 per cento e quelli esteri dell’1,8 per cento. Nel confronto degli ultimi tre mesi (gennaio-marzo) con i tre mesi immediatamente precedenti (ottobre-dicembre) le variazioni congiunturali sono state pari a più 3,5 per cento per il fatturato e a più 1,3 per cento per gli ordinativi”. L’ indice del fatturato ha registrato in marzo un +6,3%, un incremento tendenziale positivo se consideriamo che a marzo i giorni lavorativi sono stati 23, uno in più dell’anno 2009. Altro confronte, stavolta tendenziale, è relativo al periodo gennaio-marzo 2009-2010: l’indice del fatturato corretto fa segnare un aumento del 5,2% rispetto allo scorso anno. In aumento anche gli indici grezzi del fatturato, del 9,8%, e gli indici degli ordinativi che hanno fatto segnare un incremento del 13,1%. Per ciò che riguarda gli indici destagionalizzati del fatturato, intesi per raggruppamenti principali di industrie, hanno fatto segnare variazioni congiunturali positive: l’energia + 12,9%, i beni di consumo + 1% e i beni intermedi +0,2%.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*