Istat, a novembre cresce ancora la disoccupazione

A line of jobseekers outside Monster.com job fair in Los AngelesCattive notizie per l’occupazione in Italia. Infatti il 2013 si chiuderà con un dato davvero negativo, quello del tasso di disoccupazione. In attesa dei dati di dicembre, l’Istat ha pubblicato i dati provvisori di novembre: nell’undicesimo mese del 2013, il tasso di disoccupazione è salito al 12.7%, con una crescita del +0.2% rispetto ad ottobre 2013. L’Istat evidenzia anche il rapporto con l’anno passato: infatti confrontando il dato di novembre 2013, con novembre 2012, si nota come ci sia un aumento del tasso di disoccupazione pari al +1.4%. Per quanto riguarda il tasso di disoccupazione giovanile è ancora in aumento: a novembre il dato è salito al 41.6%, in aumento dello 0.2% rispetto al mese precedente. Ciò che preoccupa è il confronto con il 2012: a novembre del 2012 infatti il tasso di disoccupazione giovanile era fermo al 37.6%, dunque il 4% in meno del dato del 2013. Possiamo tranquillamente affermare che i giovani sono l’emblema di questa crisi lavorativa che ha colpito il nostro Paese. Le cose vanno un po’ meglio a livello europeo, dove il tasso di disoccupazione è stabile al 12.1%: il valore non cambia dal mese di aprile. Secondo l’Eurostat, in Europa i disoccupati sono attualmente 26.5 milioni, di cui 19.5 milioni nell’Eurozona.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*