Istat, cambia il paniere per il calcolo dell’inflazione: ecco le new entry

Come di consueto, ad inizio anno, l’Istat – Istituto nazionale di Statistica – modifica il cosidetto paniere (o carrello) della spesa: è un insieme di prodotti, fra i più acquistati dagli italiani, che serve per calcolare il valore dell’inflazione. Il 2012 ha visto l’ingresso di numerosi prodotti, partendo da quelli di stampo elettronico (ebook, ebook reader), passando per le lotterie instantanee, giusto per citarne alcuni. Fra le altre new entry anche le lavanderie self-service, le nuove macchine fotografiche digitali, le scommesse sportive. Il paniere 2012 servirà a calcolare il dato dell’inflazione nel 2012, alcuni elementi potranno uscire dal paniere nel gennaio 2013: al momento ci sono 1.398 prodotti, aggregati in 597 posizioni rappresentative. L’Istat ha inoltre pubblicato i dati relativi all’inflazione di gennaio: il valore dell’inflazione si attesta al 3.2%, con una leggera flessione (-0.1%) rispetto al 3.3% fatto segnare nel mese precedente, dunque dicembre 2011. Nonostante cali l’inflazione, aumenta la spesa degli italiani: il carrello della spesa, ossia i prodotti che gli italiani acquistano con maggiore frequenza, ha visto un aumento del 4% rispetto a gennaio 2011, un valore decisamente più alto del tasso dell’inflazione. L’aumento del carrello della spesa è anche eccessivo su base mensile, facendo segnare un aumento dello 0.8% rispetto al mese precedente, uno dei valori più alti dell’ultimo anno.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*