Istat, in Italia a settembre cresce la produzione: + 4.3%

L’Istituto nazionale di Statistica, l’Istat, ha pubblicato i dati relativi alla produzione industriale italiana nel mese di agosto 2011. I dati sono molto positivi, perchè fanno segnare un +4.3% a livello congiunturale, il dato più alto dall’anno 2000. Anche a livello tendenziale, l’indice grezzo è in crescita: +4.6%. L’Istat evidenzia anche come negli ultimi otto mesi, da gennaio ad agosto 2011, l’indice della produzione industriale sia cresciuto dell’1.3%. L’Eurostat invece ha comunicato i dati della produzione industriale dei paesi europei: oltre alla quota già nota dell’Italia, sappiamo che fra i paesi con la migliore prestazione industriale ad agosto c’è sicuramente il Portogallo, con +8.2%, la Spagna a +1.3% e la Francia con +0.6%. Fra i paesi che perdono di più segnaliamo l’Irlanda (-3.0%), la Danimarca (-3.0%), la Svezia (-2.7%), mentre a sorpresa in calo anche la Germania (-1.0%). Arrivano notizie meno positive dall’Ocse. L’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici infatti ha calcolato che il superindice è in flessione di -0.5%, in discesa per il quinto mese consecutivo, e si è attestato a 100,8 punti. In questo indice l’Italia non ottiene un risultato positivo: infatti l’Italia è il paese con la peggior performance registrata. Il nostro paese infatti fa segnare un totale di 97.9 punti, con una flessione di 5.5 punti rispetto a dodici mesi fa, mentre rispetto a luglio, l’indice è sceso di -1.1 punti.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*