Istat, inflazione in aumento: +3.2% annuo e +0.4% rispetto a luglio

L’Istat ha comunicato i dati relativi all’inflazione nel mese di agosto: il dato è in aumento, sia rispetto al mese precedente (luglio 2012) che rispetto ad agosto 2012, dunque ad un anno fa. L’inflazione infatti è aumentata del +3.2% rispetto al mese di agosto 2011, mentre l’aumento è più contenuto, +0.4%, rispetto al mese di luglio 2012. Pesa soprattuto la questione dei carburanti: i prezzi dei beni energetici infatti influiscono e non poco sul valore totale dell’inflazione. Basti pensare che l’inflazione, al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, scende al 2.1%. Ed infatti l’aumento dei prezzi dei carburanti, rispetto a dodici mesi fa, è davvero pesante: il prezzo della benzina è cresciuto del +15.1%, il prezzo del diesel addirittura del +17.5%. Anche il carrello della spesa, ossia i prodotti che vengono acquistati con maggior frequenza, subisce un rincaro: il costo del carrello della spesa aumenta del +4.4% su base annua, dunque addirittura superiore al valore dell’inflazione, che si ferma al 3.2%. Federconsumatori ha calcolato un valore definito “reale” dell’inflazione: ”Inflazione sottostimata, siamo al 5,5 per cento” spiega il presidente Trefiletti. “Dalla somma degli aumenti che abbiamo calcolato, confortasti dai dati reali, l’inflazione è più alta di quella stimata dall’Istat. E corrisponde a un aggravio di 1628 euro a famiglia” chiarisce il numero uno di Federconsumatori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*