Istat, la disoccupazione cala all’8.5%

L’Istituto nazionale di statistica ha effettuato una ricerca sui dati riguardanti la forza lavoro in Italia: ci sono buone notizie. Infatti per la prima volta dalla crisi, il dato della disoccupazione è sceso all’8.5%. Ecco uno stralcio del comunicato Istat: “Il numero delle persone in cerca di occupazione diminuisce dell’1,1% rispetto a maggio, risultando in aumento dell’8,5% rispetto a giugno 2009. Il tasso di disoccupazione, dopo essere rimasto stabile all’8,6% da marzo a maggio, scende all’8,5%; in confronto a giugno 2009 il tasso di disoccupazione registra un aumento di 0,7 punti percentuali. Il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 27,7%, con una riduzione di 0,7 punti percentuali rispetto al mese precedente ed un aumento di 2,5% rispetto a giugno 2009.” Il Ministro del lavoro, Maurizio Sacconi, commenta così i dati Istat. “Ciò vuole dire che stiamo andando nella direzione giusta. Per la prima volta il tasso di disoccupazione scende all’8,5%. E’ un dato incoraggiante per la ripresa che rimane ancora fragile. L’8,5% si confronta, infatti, con il dato dell’Unione a 27 pari al 10%. L’andamento positivo dell’occupazione trova un ulteriore conferma nella discesa del tasso di disoccupazione giovanile, arrivata al 27,7%. Mi dispiace per i gufi di professione, ma questa volta è andata bene. La mia battuta si riferisce a certi orgasmi da negatività che ogni tanto si esprimono, ma questa volta è andata bene. Scende la disoccupazione, in maniera contenuta, ma vuol dire che stiamo andando nella direzione giusta. Si tratta comunque di livelli molto elevati, ma conferma, per questa fascia critica del mercato del lavoro, la tendenza a scendere della disoccupazione”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*