Italia, effetto elezioni: crollano le Borse e aumenta lo spread

borsa milanoL’ingovernabilità che emerge dai risultati delle elezioni politiche in Italia sta condizionando i mercati europei. Infatti Piazza Affari, la borsa di Milano, al momento perde oltre il 4% (-4.6%) e trascina giù tutte le principali borse europee: calano Francoforte, Parigi e sopratutto soffre Madrid (-2.6%). Una reazione piuttosto comprensibile: i risultati del voto di ieri non hanno consegnato una maggioranza stabile che possa governare l’Italia nei prossimi anni. Ne consegue un clima di incertezza che colpisce il mondo economico italiano, e di riflesso anche quello europeo. E lo spread vola: il differenziale tra i Btp decennali e i Bund tedeschi in apertura aveva toccato quota 340 punti, adesso si attesta a 320 punti. Gli analisti di Morgan Stanley assicurano che potrebbe continuare a salire: lo spread fra titoli italiani e tedeschi nelle prossime ore potrebbe sforare quota 350 punti. “Abbiamo vissuto tanto tempo felicemente senza spread, che è un’invenzione di un paio di anni fa. Smettiamola con questa storia, i mercati sono matti” spiega Berlusconi, ma la realtà è ben diversa: possiamo infatti affermare che lo spread è il termometro della fiducia europea nei confronti dell’Italia. Uno spread in aumento non è un buon segno, tutt’altro. Male anche l’Euro: la moneta unica europea ha aperto questa mattina con un rapporto ai minimi da sette settimane nei confronti del dollaro (1 euro oggi equivale a 1,2025 dollari), così come non va bene il rapporto euro-yen. Vedremo nelle prossime ore come la Borsa di Milano riuscirà a chiudere questa giornata.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*