La Bce loda l’Italia: “Migliore contrazione dello spread in Europa”

La cura Monti continua a funzionare. Infatti anche la Banca Centrale Europea, dopo le parole positive spese nei giorni scorsi da Christine Lagarde del Fondo Monetario Internazionale e dai vertici di S&P, ha espresso un parere molto positivo sul Governo Monti. La Bce ha spiegato come l’Italia abbia avuto una forte contrazione dello spread, nonostante gli accadimenti eccezionali degli ultimi mesi, abbinati al downgrade effettuato da alcune agenzie di rating internazionali. “Tra i Paesi dell’area euro, l’Italia ha riportato il maggiore restringimento dei differenziali di rendimento sulle obbligazioni sovrane nonostante il suo declassamento da parte delle tre principali agenzie di rating” si legge nel documento prodotto dalla Bce. Una nota positiva dunque nei confronti dell’Italia, che fa notare come il calo di 166 punti da fine novembre ad inizio marzo, fra i titoli italiani e tedeschi, sia un fattore molto positivo. Un fattore che non si può non attribuire al lavoro del Governo Monti, che piano piano sta provando a sbrogliare l’ingarbugliata matassa italiana. La Bce ha inoltre parlato di crescita, questa volta a livello globale e non solo relativa all’Italia. “Vi è l’aspettativa che le tensioni residue nei mercati del debito sovrano dell’area dell’euro e il loro impatto sulle condizioni di redito, nonchè il processo di risanamento dei bilanci nei settori finanziario e non finanziario continuino a frenare la dinamica di fondo della crescita. Gli indicatori disponibili confermano segnali di stabilizzazione dell’attività nell’area dell’euro, ci si attende che l’area euro registri una graduale ripresa nel corso del 2012″ si legge nel documento della Banca Centrale Europea.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*