La Fiat vuole acquistare le quote Chrysler del Governo Canadese

Periodo sempre molto attivo per Fiat: dopo aver firmato da poco un contratto di sponsorizzazione con la nazionale italiana di calcio, accordo fino al 2014, l’azienda del Lingotto ha le idee ben chiare sul proprio futuro. Infatti il futuro della Fiat è sempre più legato a quello di Chrysler: nei giorni scorsi si è tenuta una conferenza congiunta fra Fiat e il Governo del Canada, a rappresentare il Lingotto c’era ovviamente l’a.d. Sergio Marchionne, a.d. di Fiat e Chrysler, oltre al ministro delle Finanze canadese, James Flaherty. Fiat ha intenzione di acquistare le quote di Chrysler che attualmente possiede il governo canadese, e l’ente governativo sembra essere ben disposto a cederle. James Flaherty, ministro delle Finanze del Canada, ha parlato in conferenza stampa della possibilità di cedere il proprio pacchetto di quote di Chrysler a Fiat. “Il ritorno per i contribuentinon si misura solo in termini di restituzione del prestito, ma anche di posti di lavoro e investimenti che oggi sono rimasti al loro posto grazie al nostro sostegno alla Chrysler”. Le quote corrispondono all’1.7% del capitale di Chrysler. Marchionne ha ringraziato il governo Canadese per l’apporto alla Chrysler. “Esprimiamo la più sincera gratitudine al ministro Flaherty e al governo canadese per la loro decisione di aiutare Chrysler, due anni fa. Ci hanno dato una seconda possibilità, cosa che accade raramente nella vita. E ci hanno dato non solo speranza per la sopravvivenza ma anche un’opportunità di costruire un futuro. Hanno dimostrato fiducia nel nostro programma teso a trasformare Chrysler e ridarle il posto che merita”.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*