L’Antitrust multa Mediaset Premium: ostruzione alle disdette

L’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato, denominata Antitrust, ha pubblicato il suo Bollettino settimanale, dove si da annuncio di una sanzione ai danni di R.T.I. Infatti l’Antitrust ha comunicato di aver comminato una multa di 200 mila euro per alcune problematiche che gli abbonati di Mediaset Premium hanno segnalato. Infatti chi si abbonava col servizio Easy Pay aveva problemi con la recessione del contratto. Come si legge nel comunicato dell’Antitrust, “molti consumatori hanno lamentato che il professionista (R.T.I., ndDS) avrebbe continuato a fatturare i corrispettivi previsti per la fruizione del servizio anche successivamente all’invio delle richieste di recesso dal contratto. Alcuni segnalanti, inoltre, hanno denunciato i presunti comportamenti ostruzionistici di RTI, che avrebbe ritardato l’esecuzione delle richieste di recesso, anche tramite l’applicazione di penali, in caso di mancato pagamento degli importi fatturati successivamente alle richieste medesime”. L’autorità ha anche spiegato che Mediaset non dovrà più ostacolare il diritto di recesso del prodotto. “La condotta posta in essere da RTI risulta integrare una fattispecie di pratica commerciale aggressiva in quanto idonea a condizionare indebitamente la libertà di scelta dei consumatori, ostacolandone il pieno ed effettivo esercizio del diritto a recedere dal rapporto contrattuale con il professionista e richiedendo loro il pagamento di corrispettivi per la fruizione di servizi non più richiesti”. Soddisfatte tutte le associazioni dei consumatori che avevano prontamente segnalato questa problematica.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*