Lavoro, il ministro Poletti: “Il 2014 anno di grande sofferenza”

polettiIl ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, è intervenuto in un’audizione alla Camera dei deputati: al centro del dibatto c’è la questione più importante, quella del lavoro. Il ministro ha voluto rassicurare i presenti in aula: l’obiettivo del Governo è dare una grande accelerazione alla ripresa economica, in modo tale che ne possa risentire, in positivo, anche l’occupazione. “Indipendentemente dalle considerazioni legate alle dinamiche del Pil, la dinamica dell’occupazione continuerà ad essere molto pesante. Cercheremo di accelerare al massimo” ha evidenziato il ministro. Poletti poi ha parlato delle previsioni di questo anno: il 2014 non sarà un anno estremamente positivo. “Credo che il 2014 sarà un anno ancora di grande sofferenza per il lavoro” ha commentato il ministro. L’audizione alla Camera ha permesso al ministro di spiegare la sua ricetta per uscire dalla crisi: il primo passo è il recupero di fondi, almeno un miliardo di euro, per la copertura della cassa integrazione; secondo step fondamentale è quello degli esodati: Poletti vuole trovare una soluzione definitiva per questo problema. Inoltre, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha sottolineato l’importanza del semestre italiano di presidenza Ue. In questo periodo, l’Italia darà una spinta definitiva per cercare di risolvere il problema della disoccupazione giovanile.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*