Letta: “Approvato il nuovo Isee”

Enrico LettaNei giorni scorsi, il consiglio dei ministri ha confermato l’approvazione di un pacchetto di norme. Una delle più importanti e discusse è quella del nuovo Isee. Il governo Letta ha infatti approvato un nuovo “Indicatore della situazione economica equivalente“: l’obiettivo del Governo è evitare l’evasione fiscale. “Il nuovo Isee serve ad affrontare lo scandalo dei finti poveri e pone il tema di un diretto rapporto tra la situazione reale e l’accesso al welfare e ai diritti. Abbiamo visto lo scandalo di chi andava all’università in Ferrari, vicende che feriscono i tanti che hanno bisogno dei servizi sociali” spiega il primo ministro Enrico Letta. L’attuale Isee era troppo permissivo: grazie all’auto dichiarazione, in molti effettuavano una sottodichiarazione del reddito e del patrimonio. Basti pensare che l’80% dei nuclei familiari, finiva per non dichiarare neanche un conto corrente o un libretto di risparmio, un dato che non coincide con le stime della Banca d’Italia. Con la riforma dell’Isee invece, ci sarà maggiore attenzione: verranno infatti valutate le reali condizioni economiche delle famiglie, in modo tale da non togliere un diritto, ossia l’accesso ad alcuni servizi, a chi ne ha veramente bisogno. Ci sarà un confronto fra banche dati, sia fiscali che contributive, in questo modo sarà possibile avere un maggiore controllo e un minor margine d’errore, dato che le zone d’autocertificazione saranno ridotte all’osso. Sarà possibile aggiornare il proprio Isee in caso di perdita del lavoro o di cassa integrazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*