LiteCoin: corsa al rialzo rallentata

Nella giornata di ieri, il prezzo LiteCoin è sceso fino al 9%. Incontrando una forte resistenza all’interno dell’area 250 dollari. La coppia LTC/USD è attualmente sotto pressione e si muove attorno ai 210 dollari. Praticamente persi tutti i guadagni prodotti durante la settimana. Anche graficamente, la tendenza ribassista sembra confermata. La valuta è stata inizialmente spinta ad un forte rialzo dal lancio di LiteCoin Cash. Sul quale però hanno prevalso, infine, i dubbi degli investitori. Trattandosi di un hardfork completamente distaccato dal progetto di Charlie Lee. Lo stesso Lee, in merito, ha messo in guardia gli utenti parlando di truffa.

LiteCoin: l’alunno che supera l’insegnante

Così come per Ethereum, anche per la moneta di Lee le previsioni annue rimangono ottime. La valuta sta prendendo sempre più piede grazie a transazioni rapidissime e completamente sicure.

Vicinissima a scalzare Bitocin, LTC è stata soprannominata “argento digitale“. Ma il passaggio per diventare la nuova oro non è così lontano.

Dati alla mano, l’offerta di LTC è di gran lunga superiore rispetto a quella Bitcoin. Ottantaquattro milioni contro ventuno.

Le peculiarità della moneta di Lee più apprezzate sono la velocità e la sicurezza. Anche sulla velocità delle transazioni, una differenza abissale con Bitcoin: 2 minuti contro quasi 300.

Altro aspetto importante è la sicurezza. La piattaforma di Charlie Lee è stata creata su una serie di algoritmi e calcoli matematici che ne rendo quasi impossibile la violazione.

Nonostante il calo di queste ore, dunque, le previsioni per il 2018 rimangono ottime. Grazie anche al nuovo sistema LitePay ideato dagli sviluppatori, pronti a rivoluzionare gli scambi di valute virtuali. Nessun’altra moneta digitale, infatti, può viaggiare su un canale diretto.

LiteCoin rimane uno dei migliori asset per chi volesse investire in criptovalute a partire da ora. Sul lungo termine, le opportunità di guadagno sono alte e per lo più favorevoli. Ad onor del vero, per i più esperti potrebbe essere un’opportunità anche il cercare di sfruttare le oscillazioni del momento. Insomma, ce n’è per tutti!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*