Maltempo estivo, l’allarme di Coldiretti

coldirettiIl maltempo estivo che ha caratterizzato questi ultimi due mesi ha presentato un conto piuttosto salato alle attività agricole italiane. Secondo la Coldiretti, la prima stima per i danni del maltempo supera il miliardo di euro. “L’estate in tilt è già costata oltre il miliardo di euro per colpa del maltempo che ha sconvolto soprattutto le attività turistiche e quelle agricole ma ha anche cambiato le abitudini stagionali degli italiani, con un calo preoccupante dei consumi di frutta estiva” si legge in una nota pubblicata nei giorni scorsi dalla Coldiretti. I danni si ripercuoteranno anche sulle colture autunnali, perchè pioggia e grandine hanno distrutto anche le castagne, oltre a portare ad un consumo ridotto di alcuni frutti stagionali: l’esempio più limpido è quello della frutta, le quotazioni sono state dimezzate. Ovviamente danni così ingenti provocano uno scompenso anche nell’occupazione: “è a rischio l’occupazione stagionale” denuncia Coldiretti. Dieci milioni di giornate di lavoro nella raccolta dell’ortofrutta estiva sono a rischio, così come tutto ciò che ruota intorno alle vacanze e alle strutture ricettive: cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza, all’informazione, ai servizi e all’assistenza alla clientela, tutti i profili impiegati in lavori stagionali. Il mercato che soffre di più è quello della frutta: le quotazioni di molti frutti sono scese, così si rischia di non riuscire a coprire i costi di raccolta. Fra le colture più colpite sicuramente troviamo le pesce e nettarine: “l’effetto di questa crisi potrebbe essere quello di perdere altri 15 mila ettari sulla base di esperienze del passato” conclude la nota della Coldiretti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*